sabato 1 agosto 2015

Calici di Stelle nella Notte di San Lorenzo

Come ogni anno il 10 agosto è il giorno più atteso dell’estate, là dove desideri e aspettative si incontrano nella notte più luminosa dell’anno, quando ogni stella cadente rappresenta un desiderio da esprimere. Su questa magia nella notte di San Lorenzo, ogni anno nelle piazze e nelle cantine italiane gli enoappassionati, sempre più numerosi, diventano protagonisti di Calici di Stelle, il brindisi più atteso.
Il Movimento Turismo del Vino e Città del Vino si uniscono per dare vita ad un evento che si sviluppa con una miriade di appuntamenti, come alla Tenuta Cavalier Pepe, con matrice culturale, in una formula che unisce il buon bere ad eventi di spettacolo design e arte. Il ristorante La Collina è dove si festeggerà l’appuntamento sotto le stelle, in una serata di gala tra
menu delle stelle curato personalmente dal patron del ristorante e degustazione dei vini della tenuta. I vini delle stelle: “Or Rosé” Spumante di qualità Rosato, “Bianco di Bellona” Coda di Volpe Irpinia doc 2014, “Grancare” Selezione Greco di Tufo DOCG 2013 , “Opera Mia” Taurasi docg 2008, “La Loggia del Cavalier” Taurasi Riserva Docg 2008, “Oro Spumante” Spumante di Qualità, e “Cerri Merry” Vino aromatizzato.

Il programma prevede alle ore 20,00 il concerto jazz sotto le stelle, a cura di Dynamic Trio feat Federico Milone, gruppo della prestigiosa scuola Carillon, e poi aperitivo, cena e coinvolgente quiz a squadre sul tema del vino.

In cento piazze delle Città del Vino arriva Calici di Stelle
La più grande festa estiva del vino sta per cominciare. Fino al 10 agosto torna “Calici di Stelle”, manifestazione che culmina la notte di San Lorenzo, con la magia delle stelle cadenti; pretesto quanto mai affascinante per organizzare degustazioni di vino e incontri in luoghi aperti, nelle piazze e nei borghi, nei centri storici delle Città del Vino o nelle aziende vitivinicole. L'evento, organizzato con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Città del Vino, dal Movimento Turismo del Vino, valorizza il rapporto “vino-territorio”, “vino-cultura”, “vino-turismo” e “vino-accoglienza”. La prima volta a Venezia.